Macroaree

senza titoloGli obbiettivi che l’associazione intende raggiungere tramite questo progetto sono diversi e possono essere riassunti in 5 macroaree di interesse:

Sensibilizzazione alla corresponsabilità e alla cultura della legalità: In partenariato con il locale Istituto Scolastico “P. Mattarella”, saranno realizzati laboratori didattici finalizzati all’elaborazione di uno studio avente ad oggetto la storia di importanti personalità che si sono contraddistinte nella lotta alle mafie;

Sensibilizzazione e informazione sui fenomeni dell’usura e del racket delle estorsioni: Verranno istituite delle giornate di informazione sui fenomeni dell’usura e del racket delle estorsioni coinvolgendo gli imprenditori ed i titolari di attività commerciali. Verrà istituito uno sportello di ascolto a supporto delle vittime del racket e dell’usura. Verrà fornita inoltre un’assistenza psicologica ai suddetti soggetti;

Integrazione immigrati e soggetti a rischio – Assistenza legale: Verranno istituiti corsi di lingua italiana rivolti ad immigrati comunitari ed extra-comunitari residenti nel territorio limitrofo a Castellammare del Golfo, allo scopo di favorire l’integrazione delle minoranze etniche nel tessuto sociale in cui vivono. Verrà istituito un ufficio legale finalizzato all’assistenza agli immigrati in materia di diritto dell’immigrazione, permessi di soggiorno, ricongiungimento familiare, etc. Saranno predisposti sportelli finalizzati all’affiancamento nello studio scolastico individuale a soggetti che si trovano in situazioni socio-economiche disagiate, individuate di concerto con i servizi sociali che operano sul territorio;

pietrePromozione salute e convivenza civile: Al fine di promuovere l’importanza del benessere psico-fisico mediante un completo sviluppo dello stesso verrà realizzato, all’interno dello spazio aperto attiguo al fabbricato, un percorso Hebert che sarà gestito e diretto dai membri delle associazioni coinvolte nel progetto. A loro volta verranno istituite delle giornate della salute durante le quali, con la collaborazione degli istituti scolastici locali, saranno promosse iniziative contro l’abuso di alcol e droghe e le alterazioni comportamentali dovute alle dipendenze;

Sensibilizzazione all’educazione ambientale e sana alimentazione: Un progetto rivolto prevalentemente agli alunni degli istituti scolastici dove tramite la creazione di un orto e la gestione dell’uliveto, presente nel bene confiscato, entrambi gestiti con metodo biologico, i partecipanti potranno cimentarsi ad essere piccoli agricoltori seguendone da vicino il ciclo culturale. Inoltre i prodotti ottenuti verranno utilizzati per promuovere una campagna sull’educazione e sulla corretta alimentazione. L’attività ha come scopo di formare gli studenti in maniera semplice e giocosa verso una maggiore educazione ambientale, rispetto della natura e sana alimentazione.